Il Cartello Finanziario (dal 1 Febbraio)

16,00

Il libro di inchiesta “Il Cartello Finanziario” sarà disponibile per la spedizione dal 1 Febbraio 2020.

Effettuando il pre-ordine riceverai la copia autografata della prima stampa e contribuirai a finanziare la realizzazione dello stesso.

Una nuova, documentata, cruda, devastante inchiesta di Francesco Amodeo,  che parte dalle origini occulte dell’Unione Europea, dal censurato piano dei suoi padri fondatori, fino agli avvenimenti che hanno scandito le cessioni di sovranità. Un viaggio nei meandri del vero potere fino ai giorni nostri, alla scoperta dei mandanti e degli esecutori di quello che l’autore dimostra essere un Golpe Europeo ai danni del nostro paese.

Esiste una realtà, supportata da quasi tutto l’apparato politico, accademico e mediatico, che vede l’Unione Europea come un sogno condiviso dai suoi padri fondatori, uomini di indiscussa integrità. Ispirato ad un’Europa dei popoli e degli Stati, chiamati a cedere le proprie sovranità nazionali in nome di una sovranità Europea, capace di assicurare pace, prosperità, uguaglianza e democrazia.

Esiste un’altra realtà, completamente censurata e sconosciuta, ma supportata da fonti ufficiali, da documenti desegretati e declassificati, che vede l’Unione Europea come il risultato di un golpe bianco ad opera di un Cartello finanziario internazionale. Una realtà che annovera i padri fondatori dell’Unione Europea tra i membri dei servizi segreti americani e ai vertici di organizzazioni elitarie e antidemocratiche, nate per portare avanti il progetto di Unione Europea, funzionale ai soli interessi delle oligarchie finanziarie che fanno capo al Cartello.

Esiste una realtà, che vede la crisi economica come una fase ineludibile e passeggera, spesso indispensabile a favorire le cessioni di sovranità nazionali ad un livello comunitario, perché capace di incidere sul senso di appartenenza dei cittadini ad una collettività nazionale. Una crisi che induce all’adozione di nuovi strumenti economici, indispensabili per lasciare ai mercati e ai capitali completa libertà di manovra.

Esiste un’altra realtà, supportata dalla cronaca e dai dati sull’economia reale, che fotografa politiche di macelleria sociale e danni irreversibili al sistema paese, dimostrando che non può trattarsi di una fase passeggera, ma che stiamo assistendo ignari ad una sovversione programmata del modello economico, dove la crisi diventa irreversibile, in quanto funzionale alla conservazione del potere da parte del Cartello che l’ha indotta per i propri interessi, sottraendo agli Stati la facoltà di creare ed emettere la propria moneta.

Esiste una realtà, che vede l’arrivo di tecnici chiamati a risollevare le nazioni dalla crisi mediante azioni politiche impopolari ma indispensabili per rendere virtuosi quei paesi che hanno vissuto al di sopra delle proprie possibilità.

Esiste un’altra realtà, che trova supporto nell’appartenenza di quei politici e tecnici ad organizzazioni antidemocratiche e censurate dai media, nate per portare avanti gli interessi del Cartello finanziario internazionale. Organizzazioni che disprezzano le sovranità nazionali; che vedono i diritti sociali dei popoli e le conquiste salariali dei lavoratori, come ostacoli da abbattere. Che vorrebbero stracciare le Costituzioni per sostituirle con dei Trattati non legittimati dal consenso popolare, per sostituire le Democrazie con delle tecnocrazie di non eletti.

Da queste stesse organizzazioni, che formano un vero e proprio Cartello finanziario, provengono i veri fautori dell’Unione Europea.                                                                   

Nulla è stato lasciato al caso. Il popolo è circondato e sotto assedio. Vittima di un golpe europeo.    

Bisogna fare fronte comune contro Il Cartello Finanziario.                                                                                              

                                             

 

 

 

Descrizione